Categorie
Corsi Sharazad

CONTEMPORARY BALLET

English version below

CONTEMPORARY BALLET – Open Level con Mercedes La Bandera 
Martedì 21,00 – 22,15

Primo incontro aperto – max 7 partecipanti (Super Green pass) – prenotazioni: centrosharazad@gmail.com

DESCRIZIONE DEL CORSO

Contemporary Ballet è lo sviluppo del balletto classico-accademico fondato principalmente sulla tecnica Graham e quella Cunningham. Durante il corso andremo a trattare queste due tecniche e la tecnica Laban attraverso momenti diversi: ogni lezione si comporrà di una parte di riscaldamento ed una di sequenze coreografiche.

Martha Graham (1894-1996) è nata ed ha vissuto l’intera esistenza negli U.S.A.; ideatrice della tecnica moderna, ha saputo rovesciare e isolare le convenzioni, i limiti espressivi e le rigidità del balletto classico accademico, restituendo alla danza una verità profonda ed espressiva. La Graham è andata a rintracciare nella Cultura Orientale gli elementi di cui aveva bisogno per creare una nuova concezione del movimento, finalizzato alla produzione del nesso espressivo tra gesto e spirito.

Cosa andremo a fare?

Con la Graham Technique ci baseremo sul respiro, contraction-release, letteralmente contrazione – rilassamento, questa energia vitale ci permetterà di rafforzare il corpo per arrivare all’ immediata esecuzione espressiva e pratica usando il controllo dal bacino. Questa energia vitale ci permetterà di rafforzare l’intensità del nostro asse con opposizioni di forze, senza un abbandono totale del corpo. Tale tecnica costituisce un notevole vantaggio per un buon uso del proprio fiato, rendendolo ritmico e quindi ben distribuito.

Merce Cunningham (1919-2009), nato e vissuto negli U.S.A., ha iniziato la sua carriera come danzatore nella Martha Graham Dance Company, per poi prendere le distanze dalla danza “psicologistica” della coreografa ed elaborare la sua idea di danza. Ha indagato “il movimento nello spazio e nel tempo” e proposto un nuovo modo di intendere il rapporto tra la danza, la musica e l’arte scenografica. È stato ideatore e sperimentatore di Life Forms, il primo software di animazione 3D per la creazione e notazione dei movimenti di danza. Influenzato dal Buddhismo Zen, ha sviluppato un approccio alla danza capace d’imporsi come sostanza non narrativa, facendo emergere l’ importanza di tempo, velocità e spazio utilizzando metodi di lavoro basati sulla casualità.

Cosa andremo a fare?

In Cunningham Technique andremo a conoscere e sperimentare ogni parte del nostro corpo, approfondendo la consapevolezza anatomica e le sue svariate possibilità ed andando a costruire forme nello spazio con esercizi tecnici, lineari e sviluppati in dinamicità, i quali ci permetteranno di creare un movimento fluido.studieremo allineamento e mobilità della colonna verticale, in piedi e al suolo permettendoci di focalizzarci sul corpo.

Rudolf Von Laban (1879/1958), ballerino e coreografo austriaco di origine ungherese, sviluppa un metodo che porta il suo nome ‘Labanotation”, che fornisce beneficio alle persone, come ballerini, già che uno dei suoi obiettivi è rendere consapevole la persona dell’utilizzo della “giusta energia”, essendo consapevoli del proprio peso, tempo, spazio e flusso.

Cosa andremo a fare?

Durante la lezione si svilupperanno inizialmente esercizi nel livello basso, ovvero a terra, per ottenere il riscaldamento dei muscoli, ricercare la connessione con il proprio respiro e allo stesso tempo una connessione con il sé e lo spazio. L’inizio della lezione avrà lo scopo di ottenere un rilassamento per poi imparare ad incanalare la giusta energia nei nostri movimenti.

Si proseguirà con sequenze sviluppate nel livello medio e alto, dove lo studente potrà familiarizzare con l’icosaedro, che definisce lo spazio che lo circonda, come propone il metodo Laban, utilizzando: il peso (qualità dinamica del movimento), il tempo (accelerazione e rallentamento), lo spazio (modo in cui ci moviamo, come la direzione di questa) ed il flusso (attraverso lo sviluppo della sensazione di essere trattenuto o fermato).

Tutto questo ci offrirà l’opportunità di conoscere meglio noi stessi e allo stesso tempo collegarci con l’esterno (gli altri e lo spazio in cui ci troviamo), eliminando così l’energia sprecata (il doppio sforzo).

L’insegnante proporrà nella stessa lezione un metodo che è il risultato delle diverse influenze scoperte nel tempo attraverso dei suoi studi in danza, integrando ad esempio l’utilizzo della respirazione attraverso i ritmi di flamenco (ritmi che si ritrovano nella vita quotidiana stessa). Durante la lezione si farà molta attenzione all’uso del respiro, con la finalità di rendere ogni partecipante consapevole del suo ritmo, permettendogli di muoversi con più facilità e leggerezza. I ritmi tipici del flamenco, saranno utilizzati in qualche esercizio come musica di sottofondo, per permettere al ballerino a trovare se stesso lasciando esprimere le sue emozioni attraverso i movimenti.


INSEGNANTE MERCEDES LA BANDERA
Danzatrice – Insegnante certificata Royal Academy of Dance e Progressing Ballet Technique

Mercedes nasce a Città del Messico, dove inizia i suoi primi studi di danza classica e contemporanea presso la Royal Academy of Dance, che prosegue fino ad ottenere il diploma per l’insegnamento. Successivamente si trasferisce in Francia, a Montpellier, per approfondire gli studi nella scuola EPSE DANCE. Contemporaneamente inizia i suoi studi di flamenco e universitari. Nel 2008 si laurea presso il Dipartimento di Scienze Artistiche de l’Universidad de las Américas Puebla, in Messico, come Dottoressa in Danza Classica e Contemporanea. Nel 2009 fonda la scuola di danza Ros-Gal a Tlaxcala in Messico, dove insegna danza classica, moderna, contemporanea, pilates e flamenco.

Nel 2010 si trasferisce a Bologna, dove frequenta il corso di formazione professionale per danzatori Dance Start Up presso Leggere Strutture Art Factory. Nel 2014 si laurea Dottoressa Magistrale in Spettacolo dal Vivo presso l’Università di Bologna DAMS. Attualmente insegna regolarmente danza classica ai bambini e adolescenti, flamenco, pilates e danza moderna in Messico, Canada e Italia.

– Sharazàd è un Associazione Culturale affiliata AICS – le nostre attività si rivolgono ai nostri associati –


FLAG

 CONTEMPORARY DANCE – Open level
Tuesday 20,50 – 22,00
/ Friday 20,50 – 22,00
Free trial lesson – max 7 students – reservations: centrosharazad@gmail.com

It is the development of classical-academic ballet, we will treat the Graham and Cunningham technique, free dances that maintain linear and unnatural movements like the Classic vocabulary. We will get to know and experience every part of our body in space by analyzing it with technical exercises developed in dynamism, we will strengthen the intensity of our standing axis with contraction and release oppositions and develop the movement from our back, and then involve it to perform choreographic performances.

We will deal with these two techniques, considering the main aspects of the body with the contact with the ground. In Cunningham we will study alignment and mobility of the vertical column, standing and on the ground allowing us to focus on the body. Dynamism in space will allow us to move with fluidity. Instead with Graham Technique we will base on the breath that is controlled mainly by the pelvis, contraction-release, literally contraction – relaxation, this vital energy will allow us to strengthen the body.


ARTI PERFORMATIVE & ARTI TERAPIE
Via Mascarella 12, Bologna
 centrosharazad@gmail.com

Categorie
Corsi Sharazad

YOGA

IYENGAR YOGA – con Carolina Andrea Godoy Donoso
Lunedì 16,00 – 17,00
Martedì 18,15 – 19,30 (al completo)
Giovedi 18,15 – 19,30 / 19,45 – 21,00

primo incontro aperto – max 10 partecipanti (con Super Green pass) – prenotazioni: centrosharazad@gmail.com

English version below

DESCRIZIONE DEL CORSO
Iyengar Yoga

L’Iyengar yoga è una forma di hatha yoga caratterizzata da una specifica didattica di insegnamento nata dall’inesauribile lavoro del maestro BKS Iyengar (1918-2014). Il suo metodo si concentra sullo studio e la pratica degli asana (posizioni) e del pranayama (tecniche di controllo della respirazione), e enfatizza l’allineamento e la precisione nella esecuzione, la sequenza e la durata delle posizioni.
La pratica si sviluppa in modo progressivo, nel rispetto dei propri limiti ma al tempo stesso sfruttando a pieno le proprie potenzialità.
Il metodo Iyengar è conosciuto anche per l’uso di attrezzi (mattoni, cinture, sedie, ecc) che permettono di adeguare le posizioni alle esigenze di ciascuno, esplorare aspetti particolari della pratica e mantenere le posizioni più a lungo per ottenerne a pieno i benefici.
Una delle sue principali caratteristiche è la cura per la qualità del movimento più che della quantità. La sua pratica regolare aiuta a sviluppare forza, flessibilità ed equilibrio.
I suoi benefici fisici e organici sono innumerevoli (migliora la postura e la percezione del proprio corpo, armonizza e rinforza la muscolatura e la mobilità articolare, aumenta le difese immunitarie, ecc) ma il suo campo di azione non si esaurisce lì. A livello emotivo e mentale lo yoga ci dona stabilità e quiete. Il lavoro attento sul corpo fisico permette al praticante di sviluppare stati di consapevolezza e concentrazione più profonda, e man mano che la pratica progredisce la coscienza penetra rendendo possibile il viaggio interiore. 


INSEGNANTE CAROLINA GODOY 
Insegnate di Iyengar Yoga, Psicologa, insegnante Mindfulness

Carolina nasce a Santiago del Cile nell’aprile del 84. Si avvicina allo yoga negli anni universitari e nel 2008 conosce lo Iyengar yoga.
Nel 2010 viaggia per la prima volta in India incuriosita da questa disciplina e studia con Usha Devi a Rishikesh dove ritornerá negli anni succesivi. Inizia a insegnare yoga nel 2013 e nel 2015 consegue il diploma Introdoctory II dopo aver seguito il corso triennale di formazione per insegnanti con lo spagnolo José María Vigar. Nel 2017 e nel 2019 si reca in India per studiare con la famiglia Iyengar e con gli insegnanti del Ramamani Iyengar Memorial Yoga Institute a Pune. É iscritta all’albo degli insegnanti dell’Associazione nazionale Light on Yoga Italia  e studia regolarmente sotto la guida di insegnati senior come Emilia Pagani e Gabriella Giubilaro. Oltre allo Yoga, Carolina pratica meditazione Vipassana ed è istruttrice di Mindfulness. Dottoressa in Psicologia dell’Universidad Catolica de Chile e Master in Mindfulness Clinica dell’Univertà di Torino.

***


 

DESCRIZIONE DEL CORSO
Vinyasa Flow

La pratica proposta combina la tecnica del Vinyasa flow, con elementi di Asthanga Vinyasa Yoga. Entrambe le scuole hanno una radice comune nel termine sanscrito “vinyasa”, che viene abitualmente tradotto con la frase “posizionare in modo speciale”. Le posture proposte vengono inserite all’interno di un flusso continuo caratterizzato dalla particolare fluidità dei movimenti, che vengono eseguiti in coordinazione con il respiro. Si crea una coreografia elegante e dinamica sempre collegata alla respirazione.
Verranno anche proposti esercizi di Pranayama ovvero controllo del respiro, per equilibrare la mente e le energie presenti nel corpo.
Benefici della pratica:
_ eliminazione delle tossine
_ riduzione dei livelli di stress
_ miglioramento della circolazione sanguigna e del tono muscolare
_ correzione della postura
_ maggiore agilità
_ maggiore capacità di concentrazione
_ maggiore ascolto del proprio corpo


INSEGNANTE FRANCESCA PENZO 
Insegnante certificata 300 ore presso AYBO Asthanga Yoga Bologna

Nata a Bologna classe ’85, coreografa e performer, insegnante. Dopo il diploma all’Accademia Paolo Grassi di Milano nel 2009 e una laurea in Culture e Diritti Umani presso la facoltà di Scienze Politiche di Bologna, fonda la compagnia di danza Fattoria Vittadini con base a Milano, compagnia vincitrice del Premio Hystrio Corpo a Corpo 2018. Da cinque anni sta sviluppando un percorso autoriale come coreografa in collaborazione con artisti visivi, musicisti e light designers. Selezionata per il Bando NEXT Lombardia nel 2015 anno in cui entra nella rete Anticorpi XL dell’Emilia Romagna. Nel 2018 partecipa al Progetto MigrArti con un Laboratorio per donne migranti e non nella città di Bologna. Dal 2018 è direttrice artistica del Festival Th!nk P!nk a Milano, Bologna e Nuoro. A Bologna cura la direzione artistica del progetto Fattoria Indaco sostenuto dalla Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna e Fattoria Vittadini. Insegna stabilmente presso la formazione Anfibia a Leggere Strutture di Bologna. Dal 2017 è insegnante certificata 300 ore presso Aybo Ashtanga Yoga Bologna diretta dal maestro Giuliano Ananta Ji Vecchiè. Coniuga l’arte della danza e dello yoga nelle classi di Vinyasa Flow.

 

– Sharazàd è un Associazione Culturale affiliata AICS, le nostre attività si rivolgono ai nostri associati –


FLAG

HATHA YOGA 

 *free trial lesson – max 10 students – reservations: centrosharazad@gmail.com

COURSE DESCRIPTION

The two syllables which create the word Hatha contain the deeper sense of Yoga discipline. Ha means Sun, –tha is Moon, or also male and female, fire and water, and so on: a myriad of opposites which find coexistence in the human being in desirable harmony. For this reason Yoga is first of all a path for becoming more conscious and aware. By passing through different moments of the practice, the individual has the chance to observe how this duality is actually an illusion. Hatha Yoga was born in India more than 5000 years ago and since that time it has been transmitted through centuries until nowadays. The reason for such longevity dwells on the fact that this practice constitutes the perfect gymnastic to stretch and strengthen the muscles of the body, aligning the structure, regulating hormonal secretions and reinforcing the individual attitude and personality.


ARTI PERFORMATIVE & ARTI TERAPIE
Via Mascarella 12, Bologna
centrosharazad@gmail.com

Dott.ssa Camilla Endrici

Laureata in filosofia, ha iniziato a praticare yoga da adolescente con Marisa Giorgini. Successivamente è stata allieva di Bruno Baleotti, con cui ha conseguito nel 2009 il diploma di istruttrice Uisp secondo il metodo Parinama Yoga. Ha approfondito lo studio dell’Astanga Yoga con Giuliano Vecchiè e ha studiato a Milano con Claudio Conte e Patrick Tomatis e Boris Tatzky. Negli ultimi anni sta sperimentando altre vie dello yoga, studiando con allievi di Gérald Blitz. Dal 2012 è iscritta alla scuola di formazione ISYCO di Torino ed è allieva di Francesca Marziani, Giulio Di Furia, Giuseppe Goldoni. Sta frequentando il Master Biennale Yoga Educational promosso dalla Federazione Italiana Yoga con il patrocinino dell’Università di Bologna. Accanto alla pratica e allo studio dello yoga, ha sperimentato diversi approcci alla meditazione, dalla vipassana alla mindfulness

– See more at: http://www.sharazad.org/chi-siamo/#sthash.TenDTmoB.dpuf

Dott.ssa Camilla Endrici

Laureata in filosofia, ha iniziato a praticare yoga da adolescente con Marisa Giorgini. Successivamente è stata allieva di Bruno Baleotti, con cui ha conseguito nel 2009 il diploma di istruttrice Uisp secondo il metodo Parinama Yoga. Ha approfondito lo studio dell’Astanga Yoga con Giuliano Vecchiè e ha studiato a Milano con Claudio Conte e Patrick Tomatis e Boris Tatzky. Negli ultimi anni sta sperimentando altre vie dello yoga, studiando con allievi di Gérald Blitz. Dal 2012 è iscritta alla scuola di formazione ISYCO di Torino ed è allieva di Francesca Marziani, Giulio Di Furia, Giuseppe Goldoni. Sta frequentando il Master Biennale Yoga Educational promosso dalla Federazione Italiana Yoga con il patrocinino dell’Università di Bologna. Accanto alla pratica e allo studio dello yoga, ha sperimentato diversi approcci alla meditazione, dalla vipassana alla mindfulness

– See more at: http://www.sharazad.org/chi-siamo/#sthash.TenDTmoB.dpu