About Us

 

English version below

ASSOCIAZIONE CULTURALE SHARAZAD

Sharazàd è un’Associazione Culturale Filodrammatica AICS, nata nel Dicembre 2012 per volontà di Sara Marzaduri. Attorno a lei si riunisce un gruppo di giovani professionisti nel campo dello studio e ricerca del movimento, costituendo uno spazio d’ interazione tra le arti. Ad animare il gruppo vi è la profonda convinzione che anche attraverso il lavoro del corpo si realizzi il benessere e che l’ atto creativo, quale necessità individuale e collettiva, vada coltivato con cura e pazienza.

A tali fini Sharazàd apre una piccola sede nella zona universitaria del centro storico di Bologna, dove organizza diversi percorsi: Laboratorio di Teatro Danza; A Corpo Vivo; Corpo Scenico; Danza Contemporanea; Hatha Yoga; Arteterapia; Musicoterapia. Durante i week end il Centro ospita artisti stranieri e non che propongono il loro lavoro in modalità intensiva; la sala è a disposizione dei soci AICS per prove, conferenze e workshop.


Tutte le nostre attività sono volte a promuovere il benessere individuale e sociale attraverso una maggiore consapevolezza fisica e creativa. Dal 2016 il nostro lavoro è riconosciuto dal Dipartimento di Lettere e Filosofia dell’Università di Bologna, pertanto il centro è convenzionato UNIBO e offre la possibilità di tirocinio.


Sharazàd Image

Presidente – Direzione Artistica
Sara Marzaduri
Vice Presidente

Marta Marzaduri
Consigliere 
Carlos La Bandera


SARA MARZADURI
Dottoressa magistrale in Discipline dello Spettacolo dal Vivo
Regista e Insegnante di Teatro Danza
Diplomata in Yoga & Ayurveda – Yoga Alliance
Danza Movimento Terapeuta in formazione

417363_10151241167105352_564649309_n

Sara nasce a Bologna dove comincia a danzare all’età di tre anni, dopo un lungo periodo di studi di danza classica sposta la sua attenzione al Teatro Danza e a varie tecniche di espressione corporea. Si laurea in Cinematografia documentaria e sperimentale al dipartimento di Discipline dello spettacolo dell’Università di Bologna. La sua ricerca fin dagli inizi è supportata da tre costanti: studi accademici, training fisico e ricerca sul campo. Dopo una residenza di due mesi all’Artistic Institut Tri Pusaka Cakti (Indonesia) sviluppa i suoi studi focalizzandosi sulla connessione tra Antropologia e Teatro e collabora alla scrittura del libro La settimana santa a Mottola (Ed. Clueb, 2010) come membro del gruppo di ricerca di Antropologia dello spettacolo dell’università. Consegue con lode la Laurea Specialistica in Discipline dello Spettacolo dal Vivo con una tesi in Teatri Orientali, basata su una ricerca di campo di due mesi al Center for Performing Arts and Culture (India). Approfondisce la tecnica Moderna Creativa presso Chorea (Bologna). Segue corsi di specializzazione in scenografia presso University of the Arts – Central Saint Martins (Londra) e stage intensivi con Cristiana Morganti e Kenji Takagi, danzatori del Tanztheater Wuppertal Pina Bausch (Pistoia e Milano). Nel 2012 collabora come assistente alla regia al Teatro Ridotto (Bologna) dopo una residenza artistica di quattro mesi all’Odin Teatret di Eugenio Barba (Danimarca). Nel 2015 stage intensivo con Marigia Maggipinto (Tanztheater Wuppertal Pina Bausch). Nell’estate 2016 completa la sua formazione di 300 ore in Teacher Training Yoga & Ayurveda. Nel 2017 inizia la sua formazione come Danza Movimento Terapeuta (Art Therapy Italiana). Oggi Sara è presidente – fondatrice dell’Associazione Culturale Sharazàd e regista di Teatro Danza. Come regista di Teatro Danza del suo laboratorio firma cinque spettacoli:

Bagdad Cafè (Centro Culturale Sharazàd-2013); Sheherazàde, Le Mille e Una Donna – spettacolo di teatro danza su note di Rimskij Korsakov – in collaborazione con Orchestra Senzaspine – (Teatro Auditorium Manzoni / Auditorium Circolo Arci San Lazzaro / Villa Dolfi Ratta – San Lazzaro / Villa Marana – Marano- 2014); 
Luna, Ananke, Melanconia – spettacolo di teatro danza su note di Pianoforte (Fienile Fluo – Paderno / Vicolo Bolognetti – rassegna MOB Molecole Bolognesi-2015)
Winter Roses – spettacolo di teatro danza su note di Chitarra classica (prima regionale AttoZero – Modena 18 Dicembre 2016 / prima bolognese Teatro Ridotto 27 Gennaio 2017)
Cane Maggiore – Costellazione (2018)

I trailer degli spettacoli si possono visualizzare sul canale youtube digitando: Regia Sara Marzaduri

XAN_5238

I GIARDINI DI SHARAZÀD

I Giardini di Sharazàd è un gruppo performativo diretto e fondato da Sara Marzaduri nel 2013. Il nome deriva dalla figura di Sharazàd, dalla quale prende il nome il nostro Centro, eroina de Le Mille e Una Notte che salva la sua vita e il suo popolo raccontando storie al sultano e tramutando il racconto in poesia. I Giardini simboleggiano i giardini interiori di ognuno dei danzatori che vengono portati in scena, giardini poetici che si vengono a creare davanti agli occhi dello spettatore durante gli spettacoli. Sono anche i giardini creativi di ognuno di noi, quelli che ci portiamo nel cuore, che vanno coltivati con cura e pazienza e che I Giardini di Sharazàd vuole andare ad alimentare e risvegliare. Le danze che vengono portate in scena sono create dagli allievi del Centro Culturale Sharazàd all’interno dei corsi: A Corpo Vivo; Il Corpo Scenico; Laboratorio di Teatro Danza diretti da Sara Marzaduri. Attualmente il gruppo è aperto ed internazionale (Italia, Ungheria, Messico).


CARLOS LA BANDERA
Musicista – Musicoterapeuta

CHANTINGDEFCarlos nato a Città del Messico in ottobre del ’79 inizia il suo percorso musicale all’età di sei anni col pianoforte e successivamente con la chitarra classica. Studia con maestri come Hector Saavedra (concertista di chitarra classica- Città de Messico), Prof. Maestro Semola (chitarra, canto, teoria musicale – Bologna), Maestro Paco Serrano (approfondimento tecnico flamenco – Córdoba, Spagna), Alberto Rodrìguez (specializzazione tecnica sul flamenco – Bologna). Nel 2003 arriva in Italia per approfondire i suoi studi nella Accademia dei Floridi (Bologna), Conservatorio G. Frescobaldi (Ferrara) e nel 2005 a Córdoba (Spagna). Forma nel 2010 la compagnia di Danza e Musica Arte e Frequenza presentando spettacoli, performance e concerti di diversi generi. Nel 2007 intraprende un viaggio in India che cambierà totalmente la sua maniera di concepire la musica: conosce il sitar. Così inizia lo studio dello strumento con Paolo Avanzo (Padova). Nel 2008 abbina lo studio del sitar alla musicoterapia, scoprendo il “vero potere della musica”: la guarigione e il benessere. Affascinato da come le tradizioni antiche consideravano e utilizzavano la musica continua il suo progetto di intreccio musicale tra le diverse tradizioni formando diversi gruppi musicali come Son Los Que Son (2010), Calumè (2010), Son Alebrijes (2012), Flyingarden (2016). Collabora con musicisti importanti come Emilio Bozzano del gruppo Macuiles (2010), Roberto Righini (2015), Marcella Matu Mertanen (2016), Marilyn Festa (2016). Partecipa in diversi Festival di fama internazionale come il Peace in The Park (Oxford); Dings Do FolkFestival (Trieste) e altri. Nel 2015 crea il 1° Festival di Son Jarocho a Bologna per promuovere la tradizione musicale messicana in Italia. Il suo primo album Travel To The Seed Of Sound creato in Islanda (2010) e il suo secondo Music 2 Set U Free (2017) sono colorati da queste due premesse: dare spazio alle diverse tradizioni di incontrarsi (flamenco, son jarocho, son huasteco, ritmi africani, tarantelle, pizzica, sitar indiano); la musica come strumento per conoscersi e ritrovare armonia interna ed esterna.


LAURA FERRARI
Insegnante di Yoga e metodo Feldenkrais. Membro del consiglio direttivo Yani.

Nasce a Brescia nel 1971. Dopo la maturità classica si trasferisce a Bologna per frequentare la Facoltà di Lettere e Filosofia, dove si laurea con lode con il Prof. Barnaba Maj con una tesi dal titolo “L’Ontologia della libertà di Luigi Pareyson”. Negli anni dell’Università nasce la sua passione per le discipline corporee, ed inizia a studiare Danza Contemporanea e Danza Contact Improvisation sotto la guida in particolare di Anna Russo ed Anna Albertarelli, con le quali collabora per alcuni anni alla messa in scena di spettacoli e performances. Contemporaneamente inizia a praticare Hatha Yoga, sotto la guida di Roberta Ferrari, e poi del Maestro Bruno Baleotti alla cui Scuola di Formazione Triennale consegue il primo diploma di Istruttrice di Yoga nel 1998. Dopo la Laurea prosegue gli studi frequentando la Scuola biennale di Filosofia Orientale e Comparativa presso l’Istituto di Scienze dell’Uomo di Rimini. Frequenta poi il Corso Triennale di aggiornamento “Mente e coscienza tra Oriente ed Occidente” tenuto dal Prof. Mauro Bergonzi (Università degli Studi di Napoli L’Orientale). Inizia ad insegnare Yoga e, affascinata dalla ricchezza dei molteplici approcci alla disciplina, negli anni approfondisce la propria formazione, studiando con maestri certificati di differenti stili: Iyengar, Anusara, Ayurveda, Ashtanga Vinyasa. In particolare gli incontri con David Swenson prima e Mark e Joanne Darby poi segnano un momento importante di riflessione ed elaborazione della sua pratica e della sua didattica; grazie al loro insegnamento approfondisce infatti gli aspetti più propriocettivi e di ascolto profondo insiti nella disciplina e si approccia ad essa come ad un processo di apprendimento a tutto tondo. Nel 2009 l’incontro con Stefania Redini ed Eric Baret, esponente in Europa dello Yoga non duale del Tantra shivaitico del Kashmir, segna un ulteriore approfondimento degli aspetti meditativi della pratica. Nel 2013 l’incontro con il Metodo Feldenkrais rappresenta la chiave di volta per sistematizzare in un modo personale ed organico la sua esperienza precedente di praticante ed insegnante; nel 2019 conclude la formazione quadriennale presso il Centro Scientifico del Movimento di Strigara (FC) sotto la direzione didattica di Eilat Almagor. Dal 2012 inizia ad occuparsi di formazione per insegnanti di Yoga e di discipline corporee affini e di  diffusione dello Yoga e delle pratiche corporee di consapevolezza  in contesti di disagio. Da questo interesse nasce il desiderio condiviso di dare una forma più solida e strutturata a questo tipo di iniziative e nel 2014 viene costituita l’Associazione Sportiva-Dilettantistica Officina Yoga, di cui assume la presidenza. Grazie all’Associazione organizza e coordina corsi di Formazione Continua per insegnanti (riconosciuti da Yani-Yoga, Associazione Nazionale Insegnanti) avvalendosi della collaborazione di docenti universitari. Si occupa inoltre di sviluppare progetti specifici, dedicati a persone in condizioni di particolare fragilità, in collaborazione con diverse istituzioni pubbliche e private. Lavora con pazienti affetti da Disturbi del Comportamento Alimentare, con pazienti psichiatrici, anziani, pazienti affetti da Sclerosi Multipla.  Dal 2018 entra in Mus-e Italia Onlus, che si occupa di percorsi di integrazione a scuola attraverso l’arte, per cui cura un Laboratorio di Yoga nelle scuole. Dal 2013 è socia YANI, Yoga-Associazione Nazionale Insegnanti, e nel 2017 è nominata Coordinatrice Regionale per l’Emilia Romagna dal C.D. della stessa. Nel 2018 viene eletta membro del Consiglio Direttivo.


CAROLINA GODOY DONOSO
Insegnate di Iyengar Yoga, Psicologa, insegnante Mindfulness

Carolina nasce a Santiago del Cile nell’aprile del 84. Si avvicina allo yoga negli anni universitari mentre studia psocologia e nel 2008 conosce lo Iyengar yoga.
Nel 2010 viaggia per la prima volta in India incuriosita da questa disciplina e studia con Usha Devi a Rishikesh dove ritornerá negli anni succesivi.
Inizia a insegnare yoga nel 2013 e nel 2015 consegue il diploma Introdoctory II dopo aver seguito il corso triennale di formazione per insegnanti con lo spagnolo José María Vigar.
Nel 2017 e nel 2019 si reca in India per studiare con la famiglia Iyengar e con gli insegnanti del Ramamani Iyengar Memorial Yoga Institute a Pune.
É iscritta all’albo degli insegnanti dell’Associazione nazionale Light on Yoga Italia  e studia regolarmente sotto la guida di insegnati senior come Emilia Pagani e Gabriella Giubilaro.
Attualmente frequenta il secondo anno del master in Mindfulness clinica dell’ Università di Torino.


MERCEDES LA BANDERA
Danzatrice – Coreografa – Insegnante certificata Royal Academy of Dance

Mercedes nasce a Città del Messico, dove inizia i suoi primi studi di danza classica e contemporanea presso la Royal Academy of Dance, che prosegue fino ad ottenere il diploma per l’insegnamento. Successivamente si trasferisce in Francia, a Montpellier, per approfondire gli studi nella scuola EPSE DANCE. Contemporaneamente inizia i suoi studi di flamenco e universitari. Nel 2008 si laurea presso il Dipartimento di Scienze Artistiche de l’Universidad de las Américas Puebla, in Messico, come Dottoressa in Danza Classica e Contemporanea. Nel 2009 fonda la scuola di danza Ros-Gal a Tlaxcala in Messico, dove insegna danza classica, moderna, contemporanea, pilates e flamenco.

Nel 2010 si trasferisce a Bologna, dove frequenta il corso di formazione professionale per danzatori Dance Start Up presso Leggere Strutture Art Factory. Nel 2014 si laurea Dottoressa Magistrale in Spettacolo dal Vivo presso l’Università di Bologna DAMS. Attualmente insegna regolarmente danza classica ai bambini e adolescenti, flamenco, pilates e danza moderna in Messico, Canada e Italia.


JUAN PABLO BAZIGNAN ALCAYAGA

Insegnante di Yoga certificato Alliance

Juan Pablo Bazignan Alcayaga è nato a Santiago del Cile il 21 giugno del 1986. Nel 2012 comincia la sua ricerca nella disciplina dello yoga seguendo un percorso di Hatha e Kundalini per due anni. Nel 2013 inizia la sua formazione di Hatha Yoga specializzandosi nel Vinyasa e Dinamic Yoga, completando la pratica di Kundalini. Poi ancora per 5 anni si specializza nella pratica di Ashtanga Vinyasa (Yoga Shikitsa) migliorando la resistenza fisica e mentale nella pratica. Nel 2014 finisce la formazione come insegnante di Hatha Yoga certificato (Yoga Alliance), per partire in India nel 2015 con lo scopo di  studiare diverse pratiche di Ashtanga Vinyasa con Vijay, Seshadri e Pranayama con BNS Iengar a Mysore. Dal 2017 incorpora il movimento ed allenamento della tecnica circense aerea del trapezio e verticali sulle mani. Oggi è insegnante professionista della disciplina.


FRANCESCA PENZO
Insegnante certificata 300 ore presso AYBO Asthanga Yoga Bologna

Nata a Bologna classe ’85, coreografa e performer, insegnante. Dopo il diploma all’Accademia Paolo Grassi di Milano nel 2009 e una laurea in Culture e Diritti Umani presso la facoltà di Scienze Politiche di Bologna, fonda la compagnia di danza Fattoria Vittadini con base a Milano, compagnia vincitrice del Premio Hystrio Corpo a Corpo 2018. Da cinque anni sta sviluppando un percorso autoriale come coreografa in collaborazione con artisti visivi, musicisti e light designers. Selezionata per il Bando NEXT Lombardia nel 2015 anno in cui entra nella rete Anticorpi XL dell’Emilia Romagna. Nel 2018 partecipa al Progetto MigrArti con un Laboratorio per donne migranti e non nella città di Bologna. Dal 2018 è direttrice artistica del Festival Th!nk P!nk a Milano, Bologna e Nuoro. A Bologna cura la direzione artistica del progetto Fattoria Indaco sostenuto dalla Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna e Fattoria Vittadini. Insegna stabilmente presso la formazione Anfibia a Leggere Strutture di Bologna. Dal 2017 è insegnante certificata 300 ore presso Aybo Ashtanga Yoga Bologna diretta dal maestro Giuliano Ananta Ji Vecchiè. Coniuga l’arte della danza e dello yoga nelle classi di Vinyasa Flow.



FLAG

SHARAZAD CULTURAL ASSOCIATION

Sharazàd is an AICS Cultural Association born in January 2013 from the will of Sara Marzaduri. A  group of young professionals within the field of movement’s studies gathers around her generating and fostering a space for interaction between different forms of art. The group shares the deep belief that through the body the individual’s welfare could be achieved and that the creative act, as both personal and collective necessity, needs to be cultivated with care and patience.

For this purpose Sharazàd opens a space in the Bologna University area, in the heart of the city centre. Here the Association organizes several courses: Dance Theatre Laboratory; A Corpo Vivo – Yoga&Ayurveda; Contemporary Dance; Hatha Yoga and Postural Yoga. During weekends the Centre hosts foreign or local artists who propose their work in a short but intensive period of time; the space is also available for all AICS members for rehearsals, conferences and workshops.


All our activities aim at promoting the individual and social welfare through a deeper physical and creative awareness. From 2016 our work has been recognized by the Literature&Phylosophy Department of Bologna University, therefore the Centre is now agreed upon Bologna University and offers apprentice positions.


Sharazàd Image

President – Artistic Director
Sara Marzaduri
Vice President

Marta Marzaduri
Concilor  

Carlos La Bandera


SARA MARZADURI
Performing Arts Post Graduate Degree – Dance Theatre Director and Teacher
Yoga & Ayurveda Yoga Alliance certification
Dance Movement Psychotherapist in training

417363_10151241167105352_564649309_n

Sara was born in Bologna where she started dancing when she was 3 years old. After a long period of studies in ballet, she shifted her attention on Dance Theatre and several others disciplines of physical expression. She graduated in Documentary And Experimental Cinematography within the Department of Performing Arts of Bologna University. Her personal research, since the very beginning, has been supported by three main constants: academic studies, physical training and research on the field.

After a two months residence at the Artistic Institut Tri Pusaka Cakti (Indonesia), Sara develops her studies focusing on the connection between Anthropology and Theatre and she collaborates on writing the book La settimana santa a Mottola (Ed. Clueb, 2010) as member of the university research group on Performance Anthropology. Sara obtained with merit the Post Graduate Diploma in Performing Arts presenting a dissertation on Oriental Theatres based on a two months research at the Center for Performing Arts and Culture (India). Sara deepened her Creative Modern Dance technique at Chorea (Bologna). She followed various courses of specialization in Scenography at University of the Arts – Central Saint Martins (London) and intensive workshops with Cristiana Morganti and Kenji Takagi, dancers of Tanztheater Wuppertal Pina Bausch (Pistoia and Milan). In 2012 Sara collaborated as assistant director at Teatro Ridotto (Bologna) after a four months artistic residence at Eugenio Barba Odin Teatret (Denmark). In 2015 she took part in an intensive workshop with Marigia Maggipinto, dancer until 1999 of Tanztheater Wuppertal Pina Bausch. She carried on her research following other international teachers. In The Summer 2016 she completed her formation of 300 hours in Teacher Training Yoga & Ayurveda.  In 2017 she began her education as Dance Movement Psychotherpist (Italian Art Therapy).Today Sara is President and Founder of Sharazàd Cultural Association and Director of Dance Theatre Laboratory.

As Dance Theatre Director of her Laboratory Sara autographs four performances:

Bagdad Cafè (2013);
Sheherazàde, Le Mille e Una Donna – dance theatre performance on musics of Rimskij Korsakov (2014);
Luna, Ananke, Melanconia – dance theatre performance on piano’s melody (2015)

Winter Roses – dance theatre performance on classic guitar’s melody  (2017)
All trailers of the performances could be visualized on the youtube cannel: Regia Sara Marzaduri.

XAN_5238
I GIARDINI DI SHARAZAD

I Giardini di Sharazàd is a dance theatre group founded by the director Sara Marzaduri in 2013. Sharazad, whose name was given to our Cultural Centre, is the heroine of the Arabian Nights (One Thousand and One Nights), who saves her people by telling stories and tales to the sultan, thus transforming storytelling into poetry. The Gardens are the dance-actresses’ interior gardens, poetic gardens that come to life on stage in front of the spectator throughout the performances. They also symbolize creative gardens that we all carry in our hearts; gardens that should be cultivated with care and patience. I Giardini di Sharazàd aims to awaken and feed these internal gardens in each and every spectator.

The dances performed have been created by the students of Sharazad Cultural Centre during the classes of A Corpo Vivo, Il Corpo Scenico, Laboratorio di Teatro Danza directed by Sara Marzaduri.  Currently the group is open and international (Italy, Hungary, Mexico, USA).


CARLOS LA BANDERA
Musician – Music therapist

CHANTINGDEF

Carlos La Bandera was born in Mexico City in October 1997. He began his journey into Music at the age of 6 by playing the piano and the classic guitar. He studied with great masters such as Hector Saavedra (classic guitar soloist – Mexico City), Master Professor Semola (guitar, singing, musical theory – Bologna), Master Paco Serrano (detailed study of flamenco – Còrdoba, Spagna), Alberto Rodriguez (detailed study of flamenco – Bologna). In 2003 he arrives in Italy to deepen his study at Academia dei Floridi (Bologna), Conservatory G-Frescobaldi (Ferrara) and in 2005 in Còordoba (Spain). In 2010 he assembles a Dance & Music Company called Art & Frequence organizing performances, shows and concerts of different kinds. In 2007 he undertakes a journey in India which will change completely the way he would see Music: he met the instrument of Sitar. So he starts studying the sitar with Paolo Avanzo (Padova). In 2008 he combines the study of sitar with music-therapy discovering the “real power of music”: healing process and wellness. Inspired by how ancient traditions considered and applied Music, he carried on his project about interconnecting a variety of ancient traditions and he assembled several musical groups such as Son Los Que Son (2010), Calumè (2010), Son Alebrijes (2012), Flyingarden (2016). He collaborates with important musicians as Emilio Bozzano of the group Macuiles (2010), Roberto Righini (2015), Marcella Matu Mertanen (2016), Marilyn Festa (2016). He takes part in several international Festivals such as Son Jarocho in Bologna to promote the Mexican musical tradition in Italy. His first album Travel To The Seed Of Sound made in Iceland (2010) and his second one Music 2 Set U Free (2017) are colored by these two premises: first to create a space for different traditions to meet (flamenco, son jarocho, son huasteco, African rythms, tarantelle, pizzica, indian sitar); then to see the music as a means for meeting and finding harmony inside and outside.


ARTI PERFORMATIVE & ARTITERAPIE
Via Mascarella 12, Bologna  centrosharazad@gmail.com