Categorie
Corsi Sharazad

CONTEMPORARY BALLET

Approfondire lo studio della Danza Contemporanea, come forma artistica e di studio applicato per una maggiore conoscenza e consapevolezza del proprio corpo e delle sue infinite possibilità di movimento.

bertoncelliEnglish version below

CONTEMPORARY BALLET – Open Level
Martedì 20,45 – 22,00* con Sara Bertoncelli
Giovedì 19,30 – 20,45* con Mercedes La Bandera (da Dicembre)
*primo incontro aperto – max 9 partecipanti – prenotazioni: centrosharazad@gmail.com

DESCRIZIONE DEI DUE CORSI

Contemporary Ballet è lo sviluppo del balletto classico-accademico fondato principalmente sulla tecnica Graham e quella Cunningham. Durante il corso andremo a trattare queste due tecniche e la tecnica Laban attraverso due momenti diversi: la lezione del martedì e quella del giovedì. Ogni lezione si comporrà di una parte di riscaldamento ed una di sequenze coreografiche.

***

Martedì 20,45 – 22, 00 con Sara Bertoncelli

DESCRIZIONE DEL CORSO

Martha Graham (1894-1996) è nata ed ha vissuto l’intera esistenza negli U.S.A.; ideatrice della tecnica moderna, ha saputo rovesciare e isolare le convenzioni, i limiti espressivi e le rigidità del balletto classico accademico, restituendo alla danza una verità profonda ed espressiva. La Graham è andata a rintracciare nella Cultura Orientale gli elementi di cui aveva bisogno per creare una nuova concezione del movimento, finalizzato alla produzione del nesso espressivo tra gesto e spirito.

Cosa andremo a fare?

Con la Graham Technique ci baseremo sul respiro, contraction-release, letteralmente contrazione – rilassamento, questa energia vitale ci permetterà di rafforzare il corpo per arrivare all’ immediata esecuzione espressiva e pratica usando il controllo dal bacino. Questa energia vitale ci permetterà di rafforzare l’intensità del nostro asse con opposizioni di forze, senza un abbandono totale del corpo. Tale tecnica costituisce un notevole vantaggio per un buon uso del proprio fiato, rendendolo ritmico e quindi ben distribuito.

***

Merce Cunningham (1919-2009), nato e vissuto negli U.S.A., ha iniziato la sua carriera come danzatore nella Martha Graham Dance Company, per poi prendere le distanze dalla danza “psicologistica” della coreografa ed elaborare la sua idea di danza. Ha indagato “il movimento nello spazio e nel tempo” e proposto un nuovo modo di intendere il rapporto tra la danza, la musica e l’arte scenografica. È stato ideatore e sperimentatore di Life Forms, il primo software di animazione 3D per la creazione e notazione dei movimenti di danza. Influenzato dal Buddhismo Zen, ha sviluppato un approccio alla danza capace d’imporsi come sostanza non narrativa, facendo emergere l’ importanza di tempo, velocità e spazio utilizzando metodi di lavoro basati sulla casualità.

Cosa andremo a fare?

In Cunningham Technique andremo a conoscere e sperimentare ogni parte del nostro corpo, approfondendo la consapevolezza anatomica e le sue svariate possibilità ed andando a costruire forme nello spazio con esercizi tecnici, lineari e sviluppati in dinamicità, i quali ci permetteranno di creare un movimento fluido.studieremo allineamento e mobilità della colonna verticale, in piedi e al suolo permettendoci di focalizzarci sul corpo.


Giovedì 19,30 – 20,45 con Mercedes La Bandera (da Dicembre)

DESCRIZIONE DEL CORSO

Rudolf Von Laban (1879/1958), ballerino e coreografo austriaco di origine ungherese, sviluppa un metodo che porta il suo nome ‘Labanotation”, che fornisce beneficio alle persone, come ballerini, già che uno dei suoi obiettivi è rendere consapevole la persona dell’utilizzo della “giusta energia”, essendo consapevoli del proprio peso, tempo, spazio e flusso.

Cosa andremo a fare?

Durante la lezione si svilupperanno inizialmente esercizi nel livello basso, ovvero a terra, per ottenere il riscaldamento dei muscoli, ricercare la connessione con il proprio respiro e allo stesso tempo una connessione con il sé e lo spazio. L’inizio della lezione avrà lo scopo di ottenere un rilassamento per poi imparare ad incanalare la giusta energia nei nostri movimenti.

Si proseguirà con sequenze sviluppate nel livello medio e alto, dove lo studente potrà familiarizzare con l’icosaedro, che definisce lo spazio che lo circonda, come propone il metodo Laban, utilizzando: il peso (qualità dinamica del movimento), il tempo (accelerazione e rallentamento), lo spazio (modo in cui ci moviamo, come la direzione di questa) ed il flusso (attraverso lo sviluppo della sensazione di essere trattenuto o fermato).

Tutto questo ci offrirà l’opportunità di conoscere meglio noi stessi e allo stesso tempo collegarci con l’esterno (gli altri e lo spazio in cui ci troviamo), eliminando così l’energia sprecata (il doppio sforzo).

L’insegnante proporrà nella stessa lezione un metodo che è il risultato delle diverse influenze scoperte nel tempo attraverso dei suoi studi in danza, integrando ad esempio l’utilizzo della respirazione attraverso i ritmi di flamenco (ritmi che si ritrovano nella vita quotidiana stessa). Durante la lezione si farà molta attenzione all’uso del respiro, con la finalità di rendere ogni partecipante consapevole del suo ritmo, permettendogli di muoversi con più facilità e leggerezza. I ritmi tipici del flamenco, saranno utilizzati in qualche esercizio come musica di sottofondo, per permettere al ballerino a trovare se stesso lasciando esprimere le sue emozioni attraverso i movimenti.


INSEGNANTE MERCEDES LA BANDERA
Danzatrice – Coreografa – Insegnante certificata Royal Academy of Dance

Mercedes nasce a Città del Messico, dove inizia i suoi primi studi di danza classica e contemporanea presso la Royal Academy of Dance, che prosegue fino ad ottenere il diploma per l’insegnamento. Successivamente si trasferisce in Francia, a Montpellier, per approfondire gli studi nella scuola EPSE DANCE. Contemporaneamente inizia i suoi studi di flamenco e universitari. Nel 2008 si laurea presso il Dipartimento di Scienze Artistiche de l’Universidad de las Américas Puebla, in Messico, come Dottoressa in Danza Classica e Contemporanea. Nel 2009 fonda la scuola di danza Ros-Gal a Tlaxcala in Messico, dove insegna danza classica, moderna, contemporanea, pilates e flamenco.

Nel 2010 si trasferisce a Bologna, dove frequenta il corso di formazione professionale per danzatori Dance Start Up presso Leggere Strutture Art Factory. Nel 2014 si laurea Dottoressa Magistrale in Spettacolo dal Vivo presso l’Università di Bologna DAMS. Attualmente insegna regolarmente danza classica ai bambini e adolescenti, flamenco, pilates e danza moderna in Messico, Canada e Italia.

INSEGNANTE SARA BERTONCELLI
Danzatrice – Insegnante di danza qualificata Associazione Europea Danza

img083

Nata  in provincia di Modena, fin da piccola si interessa di balli da sala esibendosi con la scuola diballo “Simpaty Dance” e frequentando  i corsi di danza nella scuola di Modena“ La Capriola”. All’ età di 17 anni entra a far parte, con l’assegnazione della borsa di studio, nella Scuola del Balletto di Toscana di Cristina Bozzolini, ex-ballerina del Corpo di Ballo Maggio Musicale Fiorentino, affiancando il percorso della compagnia “ Junior” e il corso di perfezionamento Hip-Hop e contaminazioni di Daniele Cervino, ‘KeySol Crew’. Rimane a Firenze diversi anni, ed entra a far parte della compagnia Mistral diretta da Deanna Losi e Luisa Guicciardini , docenti e danzatori della  Martha Graham School Company  di New York, perfezionando la tecnica americana. Nello stesso periodo collaborò anche con la compagnia Emox Ballet diretta da Beatrice Paoleschi ex- solista della Compagnia di MichaVanHoeke e Balletto di Toscana, interpretando le parti principali nei teatri Toscani con la collaborazione dell’ Accademia teatrale di Firenze. Nel 2010 ottiene il primo premio al concorso internazionale Danza Spoleto. Si trasferì a Torino per continuare ad affinare lo studio nel progetto Eko Dance Project diretto da Pompea Santoro ex-danzatrice e tutt’oggi assistente della compagnia svedese Cullberg Ballet del coreografo MatsEk, danzando nei teatri Piemontesi. Nel 2015 iniziò a finalizzarsi sull’insegnamento e sulla coreografia partecipando a concorsi e vetrine contemporanee aggiudicandosi diversi premi tra cui l’ assegnazione della Borsa di Studio per approfondire le conoscenze coreografiche attraverso la Civica Accademia d’Arte Drammatica Nico Pepe di Claudio de Maglio, Udine. Ritornata a Modena continua ad approfondire le diverse tecniche contemporanee partecipando a numerosi seminari di Contact, Gaga techniques improvisation, Floor Work e Fundaminski techniques con diversi artisti. Nel 2018 incontra il Centro Culturale Sharazàd e inizia a collaborare con l’Associazione come insegnante di danza.

– Sharazàd è un Associazione Culturale affiliata AICS – le nostre attività si rivolgono ai nostri associati –


FLAG

 CONTEMPORARY DANCE – Open level
Tuesday 20,45 – 22,00*
*free trial lesson – max 10 students – reservations: centrosharazad@gmail.com

It is the development of classical-academic ballet, we will treat the Graham and Cunningham technique, free dances that maintain linear and unnatural movements like the Classic vocabulary. We will get to know and experience every part of our body in space by analyzing it with technical exercises developed in dynamism, we will strengthen the intensity of our standing axis with contraction and release oppositions and develop the movement from our back, and then involve it to perform choreographic performances.

We will deal with these two techniques, considering the main aspects of the body with the contact with the ground. In Cunningham we will study alignment and mobility of the vertical column, standing and on the ground allowing us to focus on the body. Dynamism in space will allow us to move with fluidity. Instead with Graham Technique we will base on the breath that is controlled mainly by the pelvis, contraction-release, literally contraction – relaxation, this vital energy will allow us to strengthen the body.


TEACHER SARA BERTONCELLI
Dancer – Classic, Modern, Contemporary Dance Teacher

img083Born in the province of Modena, from an early age she is interested in ballroom dances, performing with the “Simpaty Dance” dance school and attending dance classes at the “La Capriola” school in Modena. At the age of 17 she joined the School of Ballet of Tuscany with Cristina Bozzolini, ex ballerina of the Maggio Musicale Fiorentino Dance Corps, joining the “Junior” company the Hip-Hop perfection course and contaminations by Daniele Cervino, ‘KeySol Crew’. She remained in Florence several years, and became part of the Mistral company directed by Deanna Losi and Luisa Guicciardini, teachers and dancers of the Martha Graham School Company of New York, perfecting the American technique. In the same period he also collaborated with the company Emox Ballet directed by Beatrice Paoleschi ex-soloist of the Company of MichaVanHoeke and Balletto di Toscana, interpreting the main parts in the Toscani theaters with the collaboration of the Florence Theater Academy. In 2010 he won first prize at the international Danza Spoleto competition. He moved to Turin to continue to refine his studio in the Eko Dance Project project directed by Pompea Santoro, ex-dancer and still assistant to the Swedish company Cullberg Ballet of choreographer MatsEk, dancing in the Piemontese theaters. In 2015 he began to focus on teaching and choreography by participating in competitions and contemporary showcases winning several awards including the awarding of the scholarship to deepen the choreographic knowledge through the Civic Academy of Dramatic Art Nico Pepe by Claudio de Maglio, Udine . Back in Modena she continues to deepen the different contemporary techniques by taking part in numerous Contact seminars, Gaga techniques improvisation, Floor Work and Fundaminski techniques with different artists.

ARTI PERFORMATIVE & ARTI TERAPIE
Via Mascarella 12, Bologna
 centrosharazad@gmail.com